concept per progetti di comunicazione

#Concept Table – Salone del Camper 2013 – Arca Camper

Il concept Arca per il salone del Camper 2013 a Parma mira ad un utilizzo più completo della sfera sensoriale del visitatore, coinvolgendolo in un’esperienza attiva visiva, tattile e creativa.

L’elemento fondamentale per lo sviluppo del progetto è il tavolo posto all’ingresso dello spazio espositivo dedicato ad Arca, il quale, per la sua collocazione diviene fondamentale nel guidare l’utenza dall’esterno all’interno dello stand.

Sul piano orizzontale del tavolo verrà realizzato un percorso narrativo che mescoli elementi descrittivi verbali, componenti dei veicoli Arca, materiali tessili, legni, parti meccaniche. Il visitatore avvicinandosi al desk viene proiettato all’interno della descrizione della progettazione e realizzazione di un nostro veicolo. Una descrizione di poche parole riguardo alla scelta di un componente o alla ricerca di una particolare soluzione, verrà sostenuta dall’applicazione concreta dello stesso, fisicamente incollato a fianco della parte verbale, messo a disposizione di colui che in quel momento è protagonista dell’esperienza. Il materializzarsi di porzioni di pareti, meccanismi, sistemi, tubature, e qualsiasi altro elemento dimostri il valore di un nostro veicolo, amplifica la dimensione del racconto attraverso la tridimensionalità sviluppatasi dal piano orizzontale, e stimola l’emisfero tattile dell’individuo. Ogni parte “raccontata” potrà essere toccata con mano proseguendo lungo il perimetro del tavolo, guidando colui che fruisce del percorso dal lato esterno al lato interno dello spazio Arca.

La dimensione partecipativa indotta a questo punto dalla descrizione e dalla presenza dei diversi elementi,
si evolve in una dimensione interattiva reale quando il visitatore giunge al termine del percorso. Verrà applicata sull’ultima parte del piano una sagoma di un nostro veicolo completo in tutte le sue parti, che lasci però vuote le aree realmente personalizzabili in fase di ordine.

Intorno a questo modello verranno collocati campioni di tessuto e di legno, perfettamente sagomati per combaciare negli spazi dedicati. Attraverso questo processo l’utente potrà materialmente comporre il proprio veicolo vedendo immediatamente applicata la propria scelta. Anche in questo caso assume enorme rilevanza l’emisfero tattile che entra in gioco durante l’elaborazione della propria combinazione di stile: andando a mescolare i componenti, il protagonista oltre a vedere ciò che realizza può conoscere la fattura delle stoffe e delle parti in legno che sceglie. Ognuno diviene stilista del proprio veicolo che vede comporsi sotto i propri occhi, emulando la fase creativa di un artista immerso nel proprio laboratorio.

L’evoluzione semantica dalla prima parte del percorso alla fase finale può essere riassunta in un messaggio di questo tipo: “Ci siamo permessi di scegliere per te le componenti migliori per costruire un veicolo sicuro e
resistente e te lo abbiamo fatto vedere e sentire, ora a te la scelta per comporre lo stile che più ti rappresenta”.

I rimandi concettuali di questo progetto sono molteplici: il percorso diviene metafora del viaggio che ciascun appassionato può fare con il proprio camper, come anche della ricerca necessaria, spesso lunga, che porta un
camperista a trovare il veicolo adatto alle proprie esigenze. Il contatto con i componenti e i materiali, esalta la
dimensione artigianale proiettando il visitatore nel made in Italy. Ogni fruitore ruotando intorno al tavolo effettua un passaggio dall’esterno all’interno del mondo Arca, sia fisico, entrando materialmente nello spazio espositivo Arca in fiera, sia concettuale, avendo conosciuto i segreti della qualità e le numerose possibilità di personalizzazione.
Un concept sicuramente innovativo che, attraverso la particolare rilevanza data al senso del tatto, tocca le corde
del marketing sensioriale, uno dei trend più innovativi del settore.

concept tavolo fiera camper Arca

Posted in Progetti.